Dirigente

Dirigente Area III - Attività Estrattive e Produttive

Ing. Marco Simoncini

email : msimoncini@guidonia.org

tel. 07743011

U.O. Attività Economico e Produttive

Si comunica che il nuovo indirizzo PEC  dell'ufficio commercio è il seguente:

  commercio@pec.guidonia.org

 

Responsabile U.O. Attività Economiche e Produttive  Arch. Antonio Tuzia

Tel. 0774 301225 / 222

Sede:  Via Montelucci, 4

AVVISI

Si rende noto che, dalla data del 01 gennaio 2015, come disposto con delibera della Giunta comunale n.151/2014, parzialmente rettificata con delibera di Giunta comunale n.04/2015, non è dovuto il rimborso delle spese di istruttoria per le cessazioni di attività di commercio al dettaglio in sede fissa e forme di vendita al dettaglio.

Ufficio Cave

 

stemma comune di Guidonia Montecelio

Nel Comune di Guidonia Montecelio sono presenti numerose attività estrattive legate sia allo sfruttamento del giacimento del travertino romano sia alla coltivazione di calcari, argille e pozzolane.
Le cave regolarmente in attività nel Comune di Guidonia Montecelio sono circa 50 e, ad esclusione della Soc. Buzzi Unicem (coltivazione di calcare, argilla e pozzolane) e Petrucci M. (coltivazione di pozzolana), sono tutte dedite alla coltivazione del travertino romano.
Per tali attività sono state rilasciate tra gli anni 1986-1989 regolari autorizzazioni alla prosecuzione dell’attività estrattiva, sulla base del disposto della previgente L.R. n.1/80, nonchè stipulate Convenzioni regolanti i rapporti con gli operatori e a garanzia degli esatti adempimenti di ripristino dell’area oggetto di escavazione.
L’attuale area, interessata dall’escavazione del travertino romano, è ubicata nel quadrante posto tra i centri di Villalba e Villanova. Tale area è già parzialmente destinata ad attività estrattiva secondo il P.R.G. vigente, ma gran parte delle coltivazioni, già in attività prima dell’adozione del P.R.G. stesso,  viene a ricadere in zona agricola o su aree destinate a servizi o verde pubblico.
La Regione Lazio, con propria Delibera n. 1308 (pubblicata sul BURL n. 10 del 10/04/2004) ha provveduto ad  integrare il Distretto Industriale dei Monti Ausoni con i Comuni di Guidonia Montecelio e di Tivoli, ridenominandolo “Distretto Industriale Monti Ausoni – Tiburtina del Marmo e del Lapideo” permettendo, così, di poter accedere ai benefici di cui alla L.R. 19 dicembre 2001, n. 36 “Norme per l’incremento dello sviluppo economico, della coesione sociale e dell’occupazione nel Lazio.”
La maggior parte delle Ditte operanti nell’attività di coltivazione del travertino hanno aderito al Centro per la Valorizzazione del Travertino Romano, Società Consortile a r.l. promossa con legge della Regione Lazio n. 47/89 e finalizzata alla valorizzazione delle pietre ornamentali locali.
Il Comune di Guidonia è socio del CVTR. Per quanto attiene gli obiettivi, finalità ed attività svolta dal CVTR si rimanda alla visione del sito internet del Centro (www.centrotravertinoromano.it/).
Come sopra indicato, la quasi totalità delle attività oggi presenti sono state allora assentite (anni 1986-1987), in vigenza dell’originaria L.R. n. 1/80, con autorizzazioni comunali della durata di anni 20, secondo gli elaborati progettuali all’epoca presentati, previo esame e parere favorevole della Commissione Regionale consultiva cave.
Per ciascuna attività, secondo il dettato legislativo all’epoca vigente, è stata sottoscritta apposita convenzione disciplinante oneri ed obblighi, a carico delle Ditte autorizzate alla coltivazione, in ordine al recupero e ripristino delle aree oggetto di intervento nonché presentate polizze fidejussorie a garanzia del rispetto degli obblighi assunti.
La norma oggi vigente è la L.R. n. 17 del 6 dicembre 2004 e ss.mm.ii., con il relativo Regolamento di attuazione ( regolamento n. 5 del 14 aprile 2005).
Poiché è ancora in corso di approvazione il Piano Provinciale di recepimento delle indicazioni del PRAE della Regione Lazio, nelle more, continuano ad applicarsi le disposizioni transitorie di cui al capo V della stessa L.R. n. 17/2004 e ss.mm.ii..
Particolare rilievo della nuova normativa riguarda l’introduzione del “Contributo per il recupero ambientale” di cui all’art. 15 della stessa L.R. n. 17/2004.
 

Ultime News Area III
Ultimi Atti Area III