Dirigente

Sede: Via Motelucci 4 – 00012 – Guidonia Montecelio

Telefono: 07743011 (centralino generale del comune)


Dirigente: Dott. Gilberto Pucci

L’Area III riceve:

Lunedì 9.00-12.30 Giovedì 9.00-12.30 e 15.00-17.00

Demanio e Patrimonio

Ufficio Demanio e Patrimonio

U.O. DEMANIO E PATRIMONIO si occupa delle seguenti attività:

 

  • Gestione peep/pip:
  • Procedura di trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprieta’
  • Rilascio nulla osta alla vendita di immobili costruiti su aree concesse in diritto di superficie
  • Rilascio autorizzazioni per occupazione temporanea aree pubbliche
  • Ricognizione, tenuta e aggiornamento inventari dei beni mobili ed immobili del comune,
  • cura e tutela del patrimonio immobiliare comunale: verifica dello stato degli immobili e conseguenti proposte di dismissione e/o valorizzazione dei beni (eccetto gli interventi di
  • opere e lavori , in quanto competenza di altra Area dell’Ente)
  • Atti di acquisto e alienazione di immobili (qualora non connessi con procedure edilizie ed
  • urbanistiche che rimangono di competenza dei settori a cui competono le relative procedure
  • Espressione di pareri su utilizzo dei beni demaniali e patrimoniali
  • Applicazione canoni enfiteuci
  • Predisposizione ruoli per riscossione canoni efiteuti
  • Affrancazione e alienazione aree ex usi civici
  • Gestione affitti locali comunali

BREVE DESCRIZIONE DELL’ATTIVITA SVOLTA DALL’UFFICIO DEMANIO E PATRIMONIO

Gli uffici dell’Area III si occupano della catalogazione e conoscenza dei beni appartenenti al Comune , siano essi di natura demaniale che patrimoniale, e di varie attività inerenti la loro natura – come meglio descritte nei successivi paragrafi..

Il regime giuridico dei beni appartenenti al demanio ed al patrimonio è descritto negli articoli 822 e seguenti del codice civile. Il complesso dei beni di un Ente si divide in “Beni Demaniali” e “Beni patrimoniali”. Beni del Demanio: disciplina giuridica dei beni appartenenti al demanio.

Tutti i beni del demanio sono inalienabili, non usucapibili, non espropriabili. I beni demaniali possono essere dati in concessione o in locazione; in questo caso è dovuto dal concessionario il pagamento di un canone. Beni del Patrimonio: sono beni del patrimonio “indisponibile” quelli destinati allo svolgimento di servizi pubblici e al conseguimento di fini pubblici.

Disciplina giuridica dei beni appartenenti al patrimonio: tutti i beni del patrimonio indisponibile non possono essere sottratti alla destinazione ricevuta se non nei modi previsti dalla legge. Essi possono essere oggetto di negozio di diritto privato a condizione di non perdere la loro destinazione pubblica (es.: Sedi Istituzionali, Sedi di Uffici, Scuole, Campi Sportivi, Sale Cultura, Piscine, Palestre, Teatri , ecc.) Beni del Patrimonio: sono beni del patrimonio “disponibile” tutti quei beni appartenenti alla pubblica amministrazione che non rientrano nelle altre due categorie, cioè che non appartengono né al demanio né al patrimonio indisponibile (es. case, locali commerciali in locazione, altri immobili, immobili ex uso pubblico dismessi , ecc..).

Ascensori

BREVE DESCRIZIONE DELL’ATTIVITA SVOLTA


Per la parte inerente le “Attività Produttive” attualmente è in fase di ridefinizione il campo delle
competenze, per cui necessita attendere la ridefinizione del regolamento degli uffici e dei servizi.

 

 

Ascensori:

questo ufficio provvede, a seguito di istanza di parte, ad assegnare , ai sensi del
DPR 162/99 e succ. modifiche e integrazione, la matricola degli ascensori, montacarichi ecc. in
tutti gli edifici pubblici o privati. L’ufficio detiene altresì il registro cronologico delle relative
matricole assegnate ed Interviene, a seguito delle ispezioni periodiche previste dagli Enti
competenti, e da successiva comunicazione di non idoneità di funzionamento degli apparecchi
elevatori, predisponendo l’ordinanza di fermo degli apparecchi elevatori.
Successivamente a seguito di nuova verifica dei requisiti , da parte dell’Ente competete, questo
ufficio revoca l’ordinanza di cui sopra.

Ufficio Espropri

Ufficio Espropri

 

 

 

 

L’ufficio Espropri  rappresenta l’ufficio unico per le espropriazioni previsto all’art. 6 del d.p.r. 327/2001, per tutte le funzioni attribuite all’Ente quale “autorità espropriante”. Il Servizio Espropriazioni costituisce, quindi, l’apparato tecnico amministrativo che provvede adempimenti relativi alle procedure espropriative di acquisizione di aree di proprietà privata necessarie per la realizzazione dei lavori od opere pubbliche intraprese dal Comune di Guidonia Montecelio, qualora l’opera non insista su terreni di proprietà comunale. Ciò si concreta, in sintesi, nella valutazione delle aree, nell’offerta di un indennizzo al proprietario, nel frazionamento delle particelle e nell’emissione di un atto amministrativo (decreto di esproprio) che equivale, nella sostanza, al trasferimento della proprietà effettuato con rogito notarile.

Al Servizio Espropriazioni sono preposti l’Ufficio Tecnico e l’Ufficio Amministrativo Espropri.

 

L’UFFICIO TECNICO ESPROPRI

L’Ufficio Tecnico Espropri cura tutte le attività tecniche propedeutiche ai procedimenti espropriativi .In particolare, le competenze dell’Ufficio consistono in:

·      stime e valutazioni di aree e di fabbricati

·      redazione degli stati di consistenza ed immissione in possesso di immobili

·      affidamento rilievi topografici, frazionamenti, riconfinazioni,

·      verbali di accordo bonario

·      convegni preliminari.

·      verifica dei piani particellari di esproprio dei progetti, relativamente all’aspetto estimativo delle aree;

·      verifica dei tipi di frazionamento delle aree da espropriare;

·      stima delle indennità provvisorie e definitive di esproprio;

·      stima delle indennità di occupazione;

·      offerta di un indennizzo al proprietario

·      relazioni tecniche per la predisposizione dei decreti di indennità provvisoria e di esproprio;

·      redazione degli schemi preliminari di cessione volontaria da sottoporre alle ditte che accettano l’indennità di esproprio proposta dall’Ente;

·      redazione di perizie sulle indennità di esproprio proposte dall’Ente e non accettate dalle ditte proprietarie, nel caso di arbitrato proposto dalle ditte stesse.

 

L’UFFICIO AMMINISTRATIVO ESPROPRI

L’Ufficio Amministrativo Espropri cura tutte le attività amministrative connesse ai procedimenti espropriativi: avvio del procedimento, notifica degli atti, liquidazione dell’indennità, deposito di somme, decreti provvisori e definitivi nonché redazione degli atti amministrativi correlati. In particolare, le competenze dell’Ufficio consistono in:

·      avvio del procedimento (comunicazione alle ditte da espropriare dell’avvio del procedimento espropriativo dopo l’approvazione del progetto preliminare)

·      comunicazione alle ditte stesse di tutta la documentazione tecnica ed amministrativa del progetto definitivo, al fine di consentirne la sua successiva approvazione

·      notifica, alle ditte interessate all’esproprio, dell’approvazione del progetto definitivo;

·      redazione del decreto di indennità provvisoria e del decreto di esproprio e relative notifiche alle ditte interessate; decreti provvisori e definitivi nonché redazione degli atti amministrativi correlati liquidazione dell’indennità deposito di somme alla Cassa Depositi e Prestiti delle indennità (provvisorie o definitive) non accettate dalle ditte interessate all’esproprio

·      pubblicazione al B.U.R. dei decreti;

·      redazione degli atti di approvazione degli schemi preliminari di cessione volontaria ai fini della stipula

Ufficio Casa

Ufficio Casa

 

BREVE DESCRIZIONE DELL’ATTIVITÀ SVOLTA DALL’ UFFICIO CASA:
L’ufficio casa si occupa della gestione degli alloggi popolari del Comune (ad eccezione della
manutenzione):, ed in particolare delle seguenti attività:

 

  • Consegna alloggi
  • Sottoscrizione dei contratti di locazione
  • Calcoli e rivalutazione canoni
  • Riscossione canoni ed emissione dei relativi ruoli
  • Procedure di alienazione del patrimonio ERP Comunale (ove deliberato dall’Ente)
  • Predisposizione ed approvazione Regolamenti di condominio
  • Ripartizione e recupero spese condominiali per utenze comuni ed emissione dei relativi ruoli.
  • Ricognizione del patrimonio immobiliare delle case comunali
  • Gestione procedure di sgombero degli occupanti abusivi di alloggi comunali
  • sportello catastale per visure inerenti il calcolo della TASI
  • subentri, ampliamenti nucleo familiare

Sicurezza sul Lavoro (servizio interno)

U.O. SICUREZZA SUL LAVORO DIPENDENTI (Valutazione Rischi)


BREVE DESCRIZIONE DELL’ATTIVITÀ SVOLTA DALL’ UFFICIO:


Trattasi di attività rivolte all’interno dell’Ente, non si tratta quindi di fornire servizi all’utenza
esterna, tuttavia per completezza di informazione se ne illustra il contenuto.
La sicurezza sui luoghi di lavoro è disciplinata dal D.Lgsl 81/2008, e come tutti i luoghi di lavoro,
anche gli uffici comunali sono soggetti a tale normativa.
Nell’ambito di questa materia (che per la parte della formazione e della sorveglianza sanitaria è
svolta dall’Area II) l’Area III svolge funzioni di impulso, raccolta delle informazioni e loro
trasmissione ai settori competenti a svolgere le specifiche attività (ad esempio verso i settori che
detengono la responsabilità e gli obblighi relativi agli interventi strutturali e di manutenzione
necessari – oppure verso gli uffici preposti all’acquisto di attrezzature e mobilio, attrezzature
varie, ecc..., ciascuno per la propria competenza). L’Area III svolge inoltre funzioni di impulso per
la predisposizione di linee guida inerenti la materia per assicurare la sicurezza dei locali e degli
edifici assegnati. In ogni caso rimane responsabilità dei singoli dirigenti quella di segnalazione e
controllo oltre che delle specifiche attività assegnate in base alle specificità delle aree.

Ultime News di questa Area